.
Annunci online

  pallidoeufemismo [ pensieri e parole..forse qualche bipp ]
 
 
         
 


Ultime cose
Il mio profilo



cerca
letto 17633 volte

Feed RSS di questo blog Rss 2.0
Feed ATOM di questo blog Atom
 


20 aprile 2005

Sono guarita

E' strano. Avete presente quando le parole ti si incastrano sulla lingua e non v'è verso di buttarle fuori. E' così che mi sentii quella mattina.Senza parole.
Quale? Quando mi disse che tutto era morto, essiccato al sole, fetiscente come una carcassa inanime.
E dunque dal profondo del cuore gli ho detto:
ma baffanculooo
e adesso mi sento bene, rinata dalle mie ceneri come una fenice.
Lo guardo e mi dico..non hai capito un cazzo De..
mha..perchè ci avrai perduto tutto questo tempo..
ma l'importante è che adesso ne sono fuori.
Il piccolo problema tecnico è che mi sono praticamente invaghita di un suo amico..che mi consigliate di fare..
Fate finta di dover decidere, mediante digitale terrestre, l'epilogo di una di quelle telenovelas brasiliane..umilmente vi ringrazio!!




permalink | inviato da il 20/4/2005 alle 21:43 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (2) | Versione per la stampa


23 dicembre 2004

buon natale anche a te

ci siam visti, forse per l'ultima volta..ci siam baciati e da allora siamo nemici mortali!

non dovevi..approfittare della mia fragilità sapendo quale stravolgimento avresti potuto provocare con un esubero di dolcezza..lo hai fatto, e adesso provo solo disgusto..per tutto ciò che hai detto, per quello che sei diventato!!

l'unica arma per far si che la mia vita riprenda un andamento più o meno normale è quella di:

NON CERCARE PIù CIò CHE ERAVAMO...SAREBBE COMUNQUE INUTILE, NON TORNEREMO NON TORNERAI!!

TI AUGURO  BUON NATALE..

LATO POSITIVO: RISPARMIO CONSIDEREVOLE!!




permalink | inviato da il 23/12/2004 alle 22:59 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa


2 dicembre 2004

I miei cento passi

piccoli passi..giorno dopo giorno..allontanandomi sempre più dal vortice di paolo e francesca.

divengo un homo stentatamente herectus..che riprende a camminare dopo mesi di letargo..

cadrò..mille volte forse..cadrò e questa volta non ci sarà nessuno a sorreggermi..cadrò per poi rialzarmi di nuovo..DA SOLA..

voglio vivere questa vita nel mio eremo stregato..cercando di non pensare..provando solo ad "automizzare" quello che resta della mia psiche infetta..

                                                                             sottovuoto




permalink | inviato da il 2/12/2004 alle 19:8 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (1) | Versione per la stampa


2 dicembre 2004

Esorcizzare..

questa stanza, questa casa..è come se ad un tratto le pareti divenissero di argilla, sciogliersi e rimodellarsi per dar vita a migliaia di set. Scene già viste..scene che sto rivivendo mio malgrado.

Sono quì..nella città dov'è nato tutto..nella città delle nostre promesse, nella città delle lunghe attese, nella città dove adesso ha finalmente inizio..la mia OPERAZIONE DIMENTICO....

domani quando mi sveglierò non ci sarai tu con le labbra infarcite di nutella a darmi il buon giorno..ma solo la mia voglia di detestarti!!

domani quando passeggerò per MONTESANTO non ci sarà nessuno che col sorriso da ebete chiederà "vuoi una pannocchia??"..galleggiano tutte!!

domani quando con non poco masochismo stazionerò davanti la chiesa del Plebiscito non ci sarai, non mi sussurrerai all'orecchio.."un giorno toccherà anche a noi!!"

ma domani sarò una persona nuova..pateticamente uguale a quella del giorno prima solo un pò più cattiva, meno triste e meno sola!!!

IMPARERò AD ODIARTI, FIN QUANDO NEPPURE L'ECO DI UN PENSIERO CHE LONTANAMENTE TI RIGUARDI RIMBOMBERà NEL VUOTO CHE HAI LASCIATO..




permalink | inviato da il 2/12/2004 alle 2:10 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa


21 novembre 2004

hai fatto violenza sui miei pensieri

non farlo mai più..

se penso che questo dolore lancinante per adesso non debba essere superato, se credo che la mia stellina sia ancora l'astro più luminoso dell'universo malgrado non appartenga più al mio cielo..tu non sei nessuno... per sostenere il contrario!!

hai violentato i miei pensieri..




permalink | inviato da il 21/11/2004 alle 19:25 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (2) | Versione per la stampa


21 novembre 2004

La voce dentro che piano parla.

Lo so, lo so che non è giusto star male per qualcuno; star male cosi intendo, star male senza rispetto per me stessa come se qualcosa fuori di me valesse più di quello che sono io stessa, con i miei pregi e i miei difetti, con le mie manie e con le mie qualità..

 

Mi chiedo quanto dovrò ancora soffrire per te mia stellina.

 

Hai dato luce ai miei cieli per tanto tempo, illuminandoli più di quanto potessi capire mentre la tua luce irraggiava la notte ma…adesso non c’è solo buio.

 

C’è gente che mi vuole bene, nonostante non sia quella a dovermi dar forza.

 

Basterebbe che guardassi finalmente alla mia vita che senza te può essere bella semplicemente perché ci sono io a gestirla; io, finalmente e purtroppo, io da sola a decidere, a gioire, a soffrire, a causa e per merito tuo.

 

Reggerò il reame da sola. Devo perché i sudditi contano su di me e non posso venire meno agli impegni presi verso l’impero; questo regno è tanto grande e tanto bello che, se mi permetti, somiglia molto alla sua principessa.

 

Non voglio, non devo e non posso uscire sconfitta nonostante un po’ lo sia. La vita necessita d’essere vissuta al meglio e solo superando gli scogli riuscirò a farlo.

 

Ti sarò comunque sempre grata perché mi hai fatto crescere.

 

Ora però basta, ricomincio da me.




permalink | inviato da il 21/11/2004 alle 0:37 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (3) | Versione per la stampa


20 novembre 2004

ECCO QUEL CHE SONO ORMAI

Il tuo metro di misura..

riporto fedelmente ciò che hai detto, nonostante faccia un male cane!

Potrò ,definitivamente, considerare la nostra storia chiusa solo quando avrò un altro metro di misura..fino ad allora è come se tu fossi ancora la mia dolce principessa..

che cosa strana..averlo detto proprio oggi..oggi che anche io ti ho definito MY sweet prince!

poi hai detto: "non posso pensare che ci sia qualcuno che ti faccia soffrire!"

bhe io rispondo dicendoti.."c'è già stato!! c'è ancora!! sei tu!!"

ma forse pensare che possa esserci qualcun altro fa soffrire più te che me..non trovi stellina?




permalink | inviato da il 20/11/2004 alle 18:32 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa


20 novembre 2004

my sweet prince

You are the one..

col tempo ho capito qual'era il vero problema..ilvero problema ero io!!

volevo essere la tua unica ragione di vita..ma nel mio machiavellico architettare ho tralasciato un piccolo particolare: era quello che volevi anche tu? Evidentemente no!

Mio piccolo principe siedi ancora su quel trono, indorato dal folgore di ciò che sento..

mio dolce principe..tu sei il solo che sappia governare la mia anima..

hai preferito abdicare? è Stato un vero e proprio tradimento..imperdonabile tradimento!




permalink | inviato da il 20/11/2004 alle 11:30 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa


13 novembre 2004

Qualcosa di irragiungibile

C'è una persona, simile a tante altre, che stimo particolarmente in questo periodo.L'aspetto più ammirevole è la pienezza che ha di sè. Sa quanto vale e sa a cosa può aspirare..vorrei avere anche soltanto un pizzico della sua sicurezza perchè in verità tendo costantemente a sottovalutarmi..è umiltà? No, solo incertezza..

 

 




permalink | inviato da il 13/11/2004 alle 16:49 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (4) | Versione per la stampa


9 novembre 2004

Ladro di sogni

Quando ha aperto gli occhi nei suoi quaranta centimetri di statura, nei suoi tre chili ,circa, ben distribuiti..ho pensato a come deve essere stato per te, amica mia da una vita intera, averla stretta tra le braccia ..ero felice poichè tu lo eri..

poi è scesa giù come un'incudine da mille tonnellate, così senza alcun preavviso, la scena che tante volte avevo immaginato.

l'espressione del suo viso una volta conosciuta la nostra anita. Che cosa avrebbe fatto? Quale sarebbe stata la sua reazione? Cosa avrei provato io nello stringere la mia creaturina? Tante volte abbiam sognato questa successione di immagini ,sai Elì? Ma ormai non saprò neppure quante marlboro fumerà nell'attesa. Toc..perso per sempre anche questo sogno..lo ha portato via con sè..insieme a tante altre piccole cose, quali i miei ventricoli.

lo vedevo a volte, sai amica mia, sonnecchiare pigramente col suo batuffolino in grembo..cancellata adesso, anche questa immagine!

 è stato solu un attimo..neppure il tempo di un sospiro, ma tanto lungo da poterne soffrire.

 




permalink | inviato da il 9/11/2004 alle 11:43 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa

sfoglia     dicembre